Barbera asti vini: 274

Barbera dAsti Superiore DOCG “Vinchio dAsti”
Prezzo
16,9
Nome

Barbera d'Asti Superiore DOCG “Vinchio d'Asti”

Tipologia Rosso Provenienza Piemonte Annata 2014 Produttore
Barbera dAsti - Ca di Pian - La Spinetta
Prezzo
17,9
Nome

Barbera d'Asti - Ca di Pian - La Spinetta

Tipologia Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2010 Produttore
Barbera dAsti Tulipano Nero
Prezzo
12
Nome

Barbera d'Asti Tulipano Nero

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2007 Produttore
Barbera dAsti Superiore La Bogliona
Prezzo
34
Nome

Barbera d'Asti Superiore La Bogliona

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2008 Produttore
Barbera dAsti Superiore La Bogliona
Prezzo
33
Nome

Barbera d'Asti Superiore La Bogliona

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2009 Produttore
Barbera dAsti Monsicuro
Prezzo
23
Nome

Barbera d'Asti Monsicuro

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2013 Produttore
Barbera dAsti Superiore Rusticardi
Prezzo
24
Nome

Barbera d'Asti Superiore Rusticardi

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2009 Produttore
Barbera dAsti Superiore La Bogliona
Prezzo
42
Nome

Barbera d'Asti Superiore La Bogliona

Tipologia Vini Rossi Vitigno Barbera Provenienza Piemonte Annata 2011 Produttore

Barbera D'Asti: Storia, Abbinamenti e Prezzi

Il Barbera d’Asti DOCG è un vino rosso piemontese, simbolo di una delle più importanti aree vitivinicole della regione. Viene prodotto a partire dall'omonima uva Barbera che è anche il più diffuso vitigno piemontese.

Il vitigno Barbera è diffuso in Piemonte da diversi secoli tanto che i primi documenti che testimoniano la presenza di un vino prodotto nell'astigiano risalgono al XVII secolo.
I viticoltori apprezzano le buone rese e la produzione regolare di quest’uva a bacca rossa che è anche la più diffusa della regione, arrivando a coprire circa il 35% dell’intera superficie vitata. Numerose sono anche le denominazioni che testimoniano la qualità dei vini da essa prodotti.

Oltre alle DOCG Barbera d’Asti e Barbera del Monferrato Superiore troviamo anche le DOC Barbera d’Alba, Barbera del Monferrato, Coste della Sesia, Pinerolese e Canavese. La Barbera d'Asti Superiore Nizza dapprima è stata una sotto zona della DOCG principale, per poi diventare una denominazione a sé stante nel 2014 con il nome di Nizza DOCG.

La DOCG Barbera d’Asti è stata riconosciuta nel 2008 e rappresenta la migliore espressione a livello di qualità dei tanti vini prodotti da questo vitigno. Comprende un territorio collinare piuttosto esteso equivalente a 116 comuni della provincia di Asti e 51 comuni della provincia di Alessandria.

Le caratteristiche geologiche del territorio, noto come bacino terziario piemontese, favoriscono la coltivazione di quest’uva che predilige una buona esposizione al sole e terreni calcarei ricchi di limo ed argilla. Oltre alla già citata Nizza, le altre sotto zone ufficialmente riconosciute sono Barbera d'Asti Superiore Tinella e Barbera d'Asti Superiore Colli Astiani.

Il Vino Rosso Astigiano per eccellenza

La disciplinare prevede che il Barbera d’Asti debba essere elaborato con almeno l'85% di uve Barbera completate da uve Freisa, Grignolino o Dolcetto, a differenza del Barbera d’Alba DOC che prevede l’uso di uve Barbera in purezza.

A livello di vinificazione si può distinguere tra Barbera d’Asti Classico e Superiore. Nel caso del Classico il titolo alcolico minimo è 12% con un tempo d’invecchiamento di almeno 4 mesi.
Il Superiore ha invece un tasso alcolico minimo del 12,5% ed il periodo di affinamento è molto più lungo: deve durare 14 mesi di cui almeno 6 in botti di rovere o castagno.

Il vino si presenta nel calice in un intenso colore rosso rubino, che assume note color granato con il passare degli anni. Il bouquet aromatico è ricco di note vinose e fruttate di lampone, ciliegia e prugna. Il sapore è asciutto, fresco e vivace. Il corpo snello e la piacevole acidità lo rendono un vino dalla beva estremamente facile. Con l’invecchiamento si arricchisce di sentori speziati e di tannini eleganti, pur senza perdere freschezza.

Il Barbera è uno dei vini rossi più famosi ed apprezzati d’Italia per la sua bevibilità e facile abbinamento. Va servito a 18°-20° C e può essere accoppiato con una gran varietà di piatti, trovandosi particolarmente a proprio agio in compagnia delle pietanze classiche della cucina piemontese.
La tipologia Classico può essere consumata giovane per un aperitivo o in abbinamento a salumi e piatti saporiti come il vitello tonnato, mentre il Barbera d’Asti Superiore affinato in legno è un vino intenso, complesso e persistente che predilige dunque l’abbinamento con risotto al tartufo, carni rosse e selvaggina.

Tra i migliori vini dell’astigiano troviamo il Barbera d’Asti La Spinetta ed il Barbera d’Asti DOCG La Svolta della cantina Crealto. Si tratta di etichette messe in vendita dalle enoteche online ad un prezzo compreso tra i 15 ed i 18 euro. Mediamente il prezzo del Barbera d’Asti si aggira su queste cifre, ma in alcuni casi si possono trovare interessanti sorprese anche a meno di 10 euro, come nel caso del Barbera d’Asti DOCG Palás di Michele Chiarlo, uno dei più importanti produttori della zona, in offerta a solo 8 euro.

Tra le proposte top troviamo il Barbera d’Asti Superiore Nizza DOCG di Coppo, gioiello il cui prezzo sfiora i 90 euro, ed il Barbera d'Asti Bricco dell'Uccellone di Braida, considerato il vino simbolo della denominazione, che può essere acquistato ad un prezzo compreso tra i 60 ed i 70 euro.