Nebbiolo vini: 1391

Nebbiolo dAlba DOC
Prezzo
20
Nome

Nebbiolo d'Alba DOC "Nebbiolo d'Alba"

Tipologia Rosso Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Annata 2016 Produttore
Prezzo
13,5
Nome

"Nebbiolo Travaglini Travaglini"

Tipologia "Vini Rossi" Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Annata 2017 Produttore
Nebbiolo DAlba Cappellano 2013
Prezzo
27
Nome

Nebbiolo D'Alba Cappellano 2013

Tipologia Vino Rosso Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Annata 2013 Produttore
Nebbiolo Ettore Germano 2015
Prezzo
12
Nome

Nebbiolo Ettore Germano 2015

Tipologia Vino Rosso Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Annata 2015 Produttore
Langhe Nebbiolo Angelin Doc
Prezzo
11,55
Nome

Langhe Nebbiolo Angelin Doc

Tipologia Vino Rosso Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Produttore
Nebbiolo conca doro
Prezzo
14,49
Nome

Nebbiolo conca d'oro

Tipologia Vino Rosso Vitigno Nebbiolo Provenienza Piemonte Annata 2014 Produttore
Nebbiolo DAlba
Prezzo
11,85
Nome

Nebbiolo D'Alba "Rocca-Giovino" DOC

Tipologia Vino rosso Vitigno Nebbiolo Produttore
Nebbiolo DAlba
Prezzo
12
Nome

Nebbiolo D'Alba "Rocca-Giovino" DOC

Tipologia Vino rosso Vitigno Nebbiolo Produttore

Nebbiolo: Storia, Abbinamenti e Prezzi

Il Nebbiolo è uno dei vitigni a bacca nera più pregiati in generale, in grado di regalare vini estremamente raffinati e longevi come Barolo e Barbaresco, considerati tra i migliori vini rossi al mondo.

Il Nebbiolo è un vitigno autoctono piemontese che già nel XVI secolo era riconosciuto per la nobiltà delle sue uve. Si tratta di un vitigno delicato, che cresce solo in determinati terroir che presentano particolari condizioni climatiche e geologiche.

In Piemonte l'uva Nebbiolo è diffusa soprattutto in zone umide e con presenza di marnee calcaree nel sottosuolo. Il suo terreno d’elezione sono dunque le colline delle Langhe e del Roero dove riesce a rendere al meglio, ma è diffuso anche nell'alto Piemonte, dove da vita a due gemme come le DOCG Ghemme e Gattinara e nel novarese.
Con il nome di Chiavennasca viene coltivato anche in Valtellina per produrre vini che si differenziano dai cugini piemontesi per acidità e ricchezza di aromi.

Il vitigno Nebbiolo è un’uva dalla maturazione tardiva, per cui a volte la vendemmia si protrae fino a primi giorni di novembre, quando le giornate diventano particolarmente nebbiose.
Da qui l’origine del nome, che secondo un’altra teoria è legato anche all'aspetto “annebbiato” o appannato dei suoi acini. Le basse rese fanno si che le uve siano di altissima qualità e vengano impiegate nella produzione di vini estremamente complessi, longevi e profondi.

Ciò che rende unica quest’uva è la completezza di tutte le caratteristiche organolettiche.
In essa si combinano in un perfetto equilibrio corpo, acidità, robustezza alcolica, aromi persistenti e volatili. L’ottima struttura tannica e la spiccata acidità rende i vini Nebbiolo particolarmente adatti ad un lungo invecchiamento, che porta il bouquet aromatico a svilupparsi ed ampliarsi fino a raggiungere vette inimmaginabili.

Tante Denominazioni, un solo re: Il Nebbiolo

Barolo DOCG, Barbaresco DOCG, Carema DOC, Nebbiolo d’Alba DOC. Sempre in Piemonte, lungo le rive del fiume Sesia, è conosciuto con il nome di Spanna e viene impiegato per elaborare la DOC Boca e le già menzionate DOCG Gattinara e Ghemme.
Nella zona morenica che si trova a cavallo tra le province di Torino, Biella e Vercelli da vita al Canavese Nebbiolo DOC, un vino intrigante dalle delicate note floreali.

In Lombardia viene unito in uvaggio con altre uve rosse per creare lo splendido vino Valtellina Superiore DOCG, oltre a Sforzato di Valtellina DOCG e Rosso di Valtellina DOC.
È presente inoltre in Valle d’Aosta nelle DOC regionale con sotto denominazione Donnas e Arnad-Montjovet.

Gli abbinamenti e la temperatura di servizio di un vino Nebbiolo variano a seconda della denominazione di cui entra a far parte. Una buona bottiglia di Nebbiolo d’Alba risulta ottima in abbinamento a carne di manzo, affettati e formaggi. L’ineguagliabile vino rosso Barolo così come il suo gemello diverso Barbaresco richiedono preparazioni particolarmente complesse o saporite, come brasati o piatti a base di selvaggina, oltre ai formaggi stagionati.
La temperatura di servizio varia tra i 16 gradi dei vini Nebbiolo più giovani, fino ai 20 gradi delle grandi annate di Barbaresco e Barolo.

Anche in quanto a prezzi lo spettro di possibilità è piuttosto ampio. Si va dagli 11 euro del Nebbiolo Colline Novaresi Carlin, ai 16 euro per un vino Nebbiolo delle Langhe Rizzi, ai 18 euro del Nebbiolo d’Alba DOC Prunotto. La scelta è infinita ed i prezzi del vino Nebbiolo variano a seconda della categoria di appartenenza. Salendo di categoria troviamo ad esempio il Boca DOC Le Piane a 57 euro ed il vino Barbaresco Borgese a 52 euro.

Tra i grandi produttori piemontesi Gaja propone lo splendido Langhe Nebbiolo Sperss a 230/240 euro, mentre per il Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno, uno dei migliori vini d’Italia e del mondo, il prezzo può variare tra i 500 ed i 600 euro a bottiglia.