Albana vini: 59

ALBANA ROMAGNA SECCO - Zavalloni
Prezzo
6,7
Nome

ALBANA ROMAGNA SECCO - Zavalloni

Tipologia Bianco Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2018 Produttore
Dolce ALBANA ROMAGNA - Zavalloni
Prezzo
6,85
Nome

Dolce ALBANA ROMAGNA - Zavalloni

Tipologia Bianco Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2018 Produttore
Bianco Albana Marta Valpiani 2017
Prezzo
10
Nome

Bianco Albana Marta Valpiani 2017

Tipologia Vino Bianco Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2017 Produttore
Amedeo ALBANA ROMAGNA SECCO - Zavalloni
Prezzo
13,2
Nome

Amedeo ALBANA ROMAGNA SECCO - Zavalloni

Tipologia Bianco Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2016 Produttore
Giovanna Madonia Albana Secco Neblina Romagna DOCG 2016
Prezzo
9,9
Nome

Giovanna Madonia Albana Secco Neblina Romagna DOCG 2016

Tipologia bianchi Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2016 Produttore
Zerbina Passito Scacco Matto Romagna Albana DOCG 2015
Prezzo
45
Nome

Zerbina Passito Scacco Matto Romagna Albana DOCG 2015

Tipologia passiti Vitigno Albana Provenienza Emilia Romagna Annata 2015 Produttore
Arrocco Albana Passito DOCG
Prezzo
24,9
Nome

Arrocco Albana Passito DOCG

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Albana 100% Provenienza Emilia Romagna Produttore
Terra! 2017
Prezzo
16,1
Nome

Terra! 2017

Tipologia Bianchi Vitigno Albana Provenienza Emilia-Romagna Annata 2017 Produttore

Albana: Storia, Caratteristiche e Prezzi

Il vino Albana è uno dei prodotti enologici più tipici della Romagna ed è stato il primo vino bianco in assoluto ad ottenere il riconoscimento della DOCG nel 1987. Viene prodotto nelle tipologie secco, amabile, dolce, passito e passito riserva.

Il vitigno Albana è uno dei più antichi d'Italia. Conosciuto già da Plinio il Vecchio, ad esso è legata la leggenda di Galla Placidia, figlia dell’imperatore Teodosio, che nel 435 d.C. durante un viaggio soggiornò a Bertinoro, un paesino della Romagna, dove ebbe l’opportunità di assaggiare questo vino e tesserne le lodi.

Il nome del vitigno sembra essere legato ai colli Albani, regione da cui provennero i primi legionari romani che colonizzarono l’Emilia-Romagna. La presenza del vino Albana è testimoniata da documenti ufficiali risalenti al 1495 e prima ancora dallo storico bolognese Pier de’ Crescenzi.

Questo vino bianco è oggi il prodotto enologico simbolo delle colline romagnole, assieme al rosso Sangiovese, e tutte le cantine comprese tra Bologna, Forlì, Ravenna e Rimini si dedicano alla produzione di questo vino DOCG nelle sue diverse tipologie.

L’uva Albana ha delle caratteristiche particolari che ne influenzano il processo di vinificazione, propone infatti un’elevata presenza zuccherina ed acidità. I primi grappoli maturi vengono solitamente utilizzati per produrre vini secchi leggeri, mentre la seconda vendemmia è dedicata a produrre vini dolci e carichi.

Negli ultimi anni ha preso sempre più piede anche la produzione di vini passiti particolarmente pregiati, che si basano sulla tecnica dell’appassimento in vigna che sfrutta l’intervento della cosiddetta muffa nobile o botrytis cinerea.

Anche il terreno di provenienza ha conseguenze sulla qualità del vino. Il suolo classico del vitigno Albana è il cosiddetto Spungone romagnolo, un tipo di roccia caratteristico di questa regione che trasmette al vino la sua identità marcatamente tannica e ruvida. Il suolo sabbioso delle colline di Imola dona al vino sapidità e freschezza; i calanchi di Brisighella, dove l’escursione termica è più marcata, donano al vino profumi intensi ed un’elevata mineralità. Il suolo misto calcareo-argilloso-sabbioso del comune di Bertinoro è infine il terroir d’elezione dell’uva Albana. Da qui provengono alcune delle migliori etichette di questo tipico vino romagnolo.

Il Re dei Vini Bianchi di Romagna

Nella versione secca, questo vino si presenta di colore giallo paglierino, con aromi fruttati e floreali ed una marcata acidità, oltre alla singolare presenza di caratteristici tannini, che donano sensazioni pungenti, inedite per un vino bianco.
Le migliori bottiglie sono quelle che passano per qualche anno di affinamento, quando il vino riesce ad esprimere tutto il suo potenziale.

Nella versione amabile, questo vitigno regali vini profumati, morbidi e dal sapore gradevolmente fruttato.

Nella tipologia Albana dolce gli aromi tendono alla frutta matura ed il sapore pieno è sostenuto da una buona struttura e persistenza.

I vini Albana passito e passito riserva hanno infine un colore tendente all'ambrato ed un sapore estremamente dolce e vellutato, che ricorda i vini Sauternes francesi.

A queste tipologie bisogna aggiungere anche la versione spumante, prodotto con seconda fermentazione in autoclave e dal sapore dolce, ma non stucchevole.

Le varie declinazioni del vino Albana di Romagna DOCG lo rendono l’accompagnamento ideale per tutto il pasto. La versione secca può accompagnare pesce, carpaccio e sushi, ma anche primi come le lasagne al forno o secondi di carne bianca.

Le versioni amabile e dolce sono l’ideale in abbinamento alla pasticceria secca, come straccadenti e ciambella romagnola.

Per il Passito Riserva gli abbinamenti possono comprendere anche cioccolato, formaggi erborinati, e formaggi con marmellate di frutta e miele.

I vini più giovani vanno serviti a 8-10°C mentre per quelli più maturi possono andar bene un paio di gradi in più, per dare maggior risalto alla loro complessità.

Tra i principali produttori romagnoli troviamo la cantina Zevalloni che propone i suoi Albana Romagna Dolce e Secco a meno di 7 euro. Sempre Zevalloni produce anche il vino Amedeo, considerato tra i migliori durante l’annuale concorso Albana Dèi che premia i migliori Albana di Romagna DOCG della tipologia secco. Il prezzo del vino Amedeo supera di poco i 13 euro.

Fattoria Zerbina produce invece alcuni dei migliori vini Albana Passito Riserva, il cui prezzo può arrivare a sfiorare i 100 euro.