Negroamaro vini: 267

Negramaro
Prezzo
10
Nome

Negramaro

Tipologia Vini Rossi Vitigno Negramaro Provenienza Puglia Annata 2009 Produttore
Negroamaro Negramante Salento Igp
Prezzo
9,27
Nome

Negroamaro Negramante Salento Igp

Tipologia Rossi Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Annata 2015 Produttore
Negroamaro Orfeo Puglia Igp
Prezzo
14,88
Nome

Negroamaro Orfeo Puglia Igp

Tipologia Rossi Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Annata 2015 Produttore
Negroamaro Salento Igp
Prezzo
5,73
Nome

Negroamaro Salento Igp

Tipologia Rossi Vitigno Negroamaro Annata 2016 Produttore
Prezzo
22
Nome

"F" Negroamaro Salento 2012

Tipologia Rossi Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Annata 2012 Produttore
Talo Negroamaro 2015
Prezzo
7,9
Nome

Talo Negroamaro 2015

Tipologia Rossi Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Annata 2015 Produttore
Solarte - Negroamaro Salento I.G.T.
Prezzo
8,24
Nome

Solarte - Negroamaro Salento I.G.T.

Tipologia Vino Rosso Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Produttore
ALTEMURA NEGROAMARO SALENTO IGT
Prezzo
8,46
Nome

ALTEMURA NEGROAMARO SALENTO IGT

Tipologia Vino Rosso Vitigno Negroamaro Provenienza Puglia Produttore

Negroamaro: Storia, Abbinamenti e Prezzi

Negroamaro, o Negramaro, è il nome del più importante vitigno a bacca nera della Puglia, coltivato soprattutto nella zona del Salento. Le sue eccellenti uve vengono utilizzate per elaborare vini rossi corposi ed eleganti e per dare vita ai migliori vini rosati pugliesi.

Il vitigno Negroamaro è uno dei più antichi d’Italia, importato durante la colonizzazione greca del sud d’Italia alcuni secoli prima di Cristo. Lo stesso nome Negroamaro contiene al suo interno la parola greca mavros unita al latino niger, entrambe ad indicare il colore nero, caratteristica  distintiva delle uve. Un’altra tesi sostiene invece che la parola Negroamaro nasca dall’unione di nero ed amaro, aggettivi che rimandano al colore particolarmente scuro degli acini ed al sapore amaro del vino che ne nasce.

Si tratta di un vitigno particolarmente vigoroso e produttivo coltivato con ottimi risultati nel Salento, dove il clima è caldo e secco ed il terreno è calcareo ed argilloso. Le province in cui la sua presenza è maggiore sono nell’ordine Lecce, Brindisi e Taranto. La maturazione dei suoi grappoli di media grandezza avviene tra la terza e la quarta settimana di settembre.

Rappresenta uno dei centri gravitazionali dell’enologia pugliese assieme a Primitivo e Nero di Troia e viene impiegato negli uvaggi di diverse DOC a livello regionale. La più importante tra esse è la Salice Salentino DOC, ma vale la pena menzionare anche la Brindisi Rosso DOC, la Squinzano Rosso DOC e la Leverano DOC. Quando vinificato in rosato regala splendidi vini come il Negroamaro Rosato Salento Igt.

Rosso o Rosato il Negroamaro del Salento a tavola

I vini rosati salentini a base di uve Negramaro sono considerati tra i migliori d’Italia dagli esperti del settore. Il loro colore rosa intenso conquista sin dal primo sguardo, ed è seguito da aromi fragranti e freschi ed un sapore asciutto e vivace.

Il vino Negroamaro Rosso è particolarmente scuro all'apparenza, con un colore tendente al granato. Si tratta di un vino austero con un bouquet aromatico ricco, che oltre alle note fruttate di frutti di bosco e ciliegia presenta anche dei rimandi al tabacco, tipici dei vini di grande lignaggio. All'abbocco si presenta pieno e rotondo, con tannini eleganti ed un retrogusto amarognolo.

Il Negroamaro Rosso è un eccellente vino da tutto pasto, da prediligere in compagnia di tagli di carne di qualità. La combinazione perfetta è quella con i piatti della cucina salentina come la pasta fatta in casa, le sagne, le polpette di sugo, gli gnomerelli e la zuppa di ceci.
Il Negroamaro Rosato è invece da preferire per una cena di pesce, crostacei e frutti di mare in generale.

Leone de Castris è uno dei principali produttori della regione ed il suo Five Roses è uno dei migliori vini rosé d’Italia. Il prezzo non supera gli 11 euro. In generale il prezzo del vino Negroamaro del Salento è particolarmente invitante. La maggior parte delle etichette vengono proposte tra i 7 ed i 9 euro.
Esistono però anche delle versioni estremamente pregiate riservate ai collezionisti. Gianfranco Fino propone il suo Negramaro Jo ad un prezzo medio di 55 euro con punte di 115 euro per la bottiglia magnum dell’annata 2012. Si tratta di una bottiglia dal grande potenziale d’invecchiamento.