Pinot bianco vini: 1351

Pinot Bianco
Prezzo
26
Nome

Pinot Bianco

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Friuli Venezia Giulia Annata 2004 Produttore
Pinot Bianco Moriz
Prezzo
15
Nome

Pinot Bianco Moriz

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Trentino Alto Adige Annata 2017 Produttore
Pinot Bianco Riserva
Prezzo
28
Nome

Pinot Bianco Riserva

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Trentino Alto Adige Annata 2008 Produttore
Pinot Bianco Riserva
Prezzo
28
Nome

Pinot Bianco Riserva

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Trentino Alto Adige Annata 2009 Produttore
Pinot Bianco Riserva
Prezzo
25
Nome

Pinot Bianco Riserva

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Trentino Alto Adige Annata 2013 Produttore
Pinot Bianco Helios
Prezzo
30
Nome

Pinot Bianco Helios

Tipologia Vini Bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Trentino Alto Adige Annata 2013 Produttore
Cormòns Pinot Bianco Collio DOC 2018
Prezzo
9,5
Nome

Cormòns Pinot Bianco Collio DOC 2018

Tipologia bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Friuli Venezia Giulia Annata 2018 Produttore
Schiopetto Pinot Bianco Collio DOC 2017
Prezzo
16,9
Nome

Schiopetto Pinot Bianco Collio DOC 2017

Tipologia bianchi Vitigno Pinot Bianco Provenienza Friuli Venezia Giulia Annata 2017 Produttore

Pinot Bianco: Storia, Caratteristiche e Prezzi

Il Pinot Bianco è un’uva a bacca bianca particolarmente adatta alla spumantizzazione che appartiene alla famiglia dei vitigni Pinot. Il vino che se ne ottiene spicca per i profumi raffinati floreali e fruttati ed ha un buon potenziale d’invecchiamento.

Il vitigno Pinot Bianco è una mutazione dell’uva Pinot Grigio, che a sua volta discende dall’uva Pinot Nero originaria della Borgogna. Per molto tempo è stato confuso con lo Chardonnay, tanto che in Italia era conosciuto anche come Pinot-Chardonnay.

Il termine pinot deriva dal francese e si riferisce alla forma a pigna del grappolo di questa famiglia di vitigni molti diffusi a livello internazionale. È un’uva dalla maturazione precoce, e per questo adatta ad essere coltivata in climi freddi e relativamente estremi per la viticoltura.

Rispetto al progenitore Pinot Noir, il Pinot Bianco è dunque più facile da coltivare e più facilmente adattabile.
La differente denominazione è dovuta innanzitutto al colore degli acini: il Pinot Nero propone grappoli a bacca nera, gli acini del Pinot Grigio sono di colore ramato, mentre le uve del Pinot Bianco sono, per l’appunto, bianche.

L’adattabilità di questo vitigno lo ha portato a diffondersi in tutto il mondo: dagli Stati Uniti, all’Australia fino al Cile. Viene coltivato con successo in Austria, dove prende il nome di Weissburgunder, ma il suo territorio d’elezione è rappresentato dall’Alsazia, dove le particolari condizioni microclimatiche portano alla nascita di vini d’eccellenza.
Da qui proviene il celebre vino Gros Pinot, ottenuto da uva di vitigni forti e rigogliosi e che viene esportato con successo in tutto il mondo.

In Italia l’uva Pinot Bianco viene coltivata in diverse regioni, ma è in particolare al nord, tra Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto e Lombardia, dove è maggiormente diffusa e dà i risultati migliori grazie al clima freddo.

Il Pinot Bianco entra a far parte degli uvaggi di spumanti pregiati come Franciacorta, Talento e lo Spumante Trento DOC ed anche, in purezza o in assemblaggio con altre uve, di diverse denominazioni tra cui Alto Adige DOC, Trentino DOC, Colli Orientali del Friuli DOC, Collio DOC, Friuli Isonzo DOC e la DOCG Franciacorta.

Differenze tra Pinot e Abbinamenti

Il vino Pinot Bianco è di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Nel bouquet aromatico spiccano i sentori di fiori e frutta bianca, in particolare pesca e mela.
Solitamente ha una gradazione alcolica elevata, così come un sapore asciutto ed una spiccata acidità, che lo rende molto adatto alla produzione di vini spumante, in uvaggio con Chardonnay e Pinot Nero.

Il Pinot Bianco ha in comune con il vino Pinot Nero il sapore delicato e morbido, mentre il vino Pinot Grigio è conosciuto per essere più corposo e sapido. Appartiene a questa famiglia anche il vitigno Pinot Meunier, diffuso quasi solo in Francia, il cui vino ha un retrogusto di frutto rossi e un colore variabile a seconda del processo di vinificazione utilizzato.

Nella versione ferma, questi vini si esaltano in particolare quando accostati a piatti di pesce, come trota, sogliola e rombo, ma si sposano bene anche con carni bianche ed antipasti leggeri. È un vino molto apprezzato per il momento dell’aperitivo.
Con il passare degli anni acquisisce sfumature dorate e profumi delicati ed i vini più maturi possono accompagnare gnocchi di patate alle erbe, torte di verdure, formaggi di media stagionatura e risotti.

I migliori vini Pinot Bianco italiani provengono dall'Alto Adige e dal Friuli-Venezia Giulia dove le rese basse ed il clima freddo favoriscono la nascita di vini strutturati adatti ad essere affinati in barrique.

Il Pinot Bianco di Schioppetto si trova in vendita online a 26 euro, prezzo in linea con il Pinot Bianco Riserva della cantina Kellerei St. Pauls. Il prezzo del Pinot Bianco Collio DOC della Cantina Produttori di Cormons parte da solo 8,6 euro.

Altre etichette che vale la pena provare almeno una volta nella vita sono i vini Pinot Bianco dell’Alto Adige delle cantine Hofstatter e Ritterhof, il cui prezzo si aggira sui 10-11 euro.